PRESENTAZIONE

PRIMARIA RECOARO

La Scuola Primaria "Giacomo Zanella" (Capoluogo) di Recoaro Terme si trova al centro della cittadina termale. Ospita al suo interno 10 classi. L'edificio risale ai primi anni 70.

Attualmente occupa la parte destra del complesso scolastico, coabitando con la Scuola Secondaria di 1° grado, essendo la sua sede storica in fase di verifica e di progettazione.

giacomo zanella È intitolata a  don Giacomo Zanella (Chiampo, 1820 - Cavazzale Monticello di Conte Otto, 1888), poeta. Prete dal 1843, insegnò lettere nel Seminario di Vicenza, ma nel 1848 fu sospeso dall'insegnamento per i suoi sentimenti d'italianità. Nel 1857 riottenne la cattedra e, dopo l'annessione del Veneto all'Italia (1866), fu docente di Letteratura Italiana all'Università di Padova fino al 1876. Fu anche Rettore Magnifico del medesimo ateneo (1871). Zanella deve la sua fama alla sua opera poetica, soprattutto alle raccolte di poesie Versi (Firenze, 1868) e Astichello e altre poesie (Milano, 1884). Giacomo Zanella fu ospite a Recoaro la prima volta nel 1868 e vi ritornò varie volte. Su Recoaro scrisse due poesie, "Alle acque minerali di Recoaro" e "Ora meridiana a Recoaro" di cui si riporta il testo:

Dalla fonda vallea / d'ardui castagni giovane foresta / al Sol drizza la testa / che d'una pioggia d'oro li ricrea. / Una farfalla danza / presso un rosaio: sulle lunghe sete / della dedalea rete / gambuto ragno ghermitor s'avanza. / Son mute l'aure; è muto / il flauto del pastor; di quando in quando / odo passar cantando / fra i verdi colonnati un merlo arguto, / e fatuo re mi sembra / da tutti abbandonato, che passeggia / per l'immensa sua reggia / e d'ascoltarlo alcun non si rimembra.

INDIRIZZO E CONTATTI

Via E.Pozza, 12 - Recoaro Terme (VI)

Tel: 0445 75056

Fax: 0445 75174

ORARIO SETTIMANALE

Lunedì          8,00-13,00

Martedì         8,00-13,00

Mercoledì      8,00-13,00        Mensa           14,00-16,00             (Solo per le classi III, IV, V)

Giovedì         8,00-13,00

Venerdì         8,00-13,00

#andrà tutto bene#io resto a casa e...#

Stiamo vivendo un periodo davvero difficile. L'emergenza Covid-19 ha costretto il nostro Paese a chiudere la gran parte delle attività lavorative per evitare la diffusione del contagio. Anche la scuola italiana ha sospeso le attività didattiche in presenza ormai da fine febbraio e si è mobilitata per garantire comunque la vicinanza e il supporto agli alunni e alle loro famiglie. Attraverso le più disparate modalità, i docenti si sono prodigati per portare avanti i contenuti delle varie discipline curricolari. Non solo. I ragazzi sono stati invitati liberamente a inviare alla scuola foto dei loro disegni o delle attività svolte in famiglia. E' un modo per trasmettere speranza e fiducia nel presente e nel futuro, nell'attesa di poter tornare al più presto in classe. Qui di seguito dunque le prime foto dei lavori fantasiosi e creativi dei nostri bambini.

1

2

3

4

5

6

7

8

9

10

12

11